29 set 2018

Libertà e corpo nel femminismo contemporaneo


Continuano gli appuntamenti per riflettere sulle numerose sfaccettature che il femminismo pone alla nostra attenzione. 
Siamo oggi testimoni di una sua nuova vita culturale, ciò nonostante c'è ben poco da rallegrarsi visto l'attuale clima politico e sociale.
Proprio per questo è sempre più urgente affrontare le questioni che ci pone, fruendo delle sue chiavi di lettura per affrontare la complessità del presente.
Il femminismo riguarda tutt*, così come questi incontri sono per tutt*!

"LIBERTA' E CORPO NEL FEMMINISMO CONTEMPORANEO"

La centralità del corpo nel dibattito femminista, il principio di autodeterminazione, il partire da sé, i modi dell'oppressione attraverso il controllo della procreazione dall'aborto alle tecniche di procreazione assistita.

Ne parleremo con ORSETTA GIOLO, professoressa associata di Filosofia del Diritto dell'Università di Ferrara

Appuntamento il 12 ottobre 2018 alle ore 18:30 in Ripagrande12 LGBT CENTER - 
via Ripagrande 12 FERRARA
Prevista diretta facebook sulla nostra pagina.
Piccolo buffet a seguire.
Vi aspettiamo!

16 set 2018

Carissime,
venerdì 21 e sabato 22 settembre ci trovate in piazza Municipale (FE) per non cedere al silenzio,
piegarci all'odio, all'intolleranza verso la diversità, al maschilismo senza più filtri e
per promuovere una cultura dell'accoglienza.
Un ricchissimo programma ci attende, vi invitiamo a partecipare!
Di seguito tutte le informazioni in merito.
Stiamo inoltre raccogliendo adesioni per partecipare alla
marcia per la Pace Perugia Assisi di domenica 7 ottobre.
Partenza del pullman dal piazzale antistante alla METRO (vicino ingresso autostrada Ferrara Sud) alle ore 05.00.
Potete prenotare il vostro posto scrivendo qui o direttamente a retepaceferrara@gmail

PROGRAMMA “FEsta in PACE”
Venerdì 21 e Sabato 22 Settembre 2018
Piazza Municipio | Sala Estense | Piazza Trento Trieste
UN PALCO E 8 GAZEBO PER PARLARE DI PACE, ACCOGLIENZA E DIRITTI

PALCO

VENERDI' 21 SETTEMBRE
• 16.00 -16.30 “Il filo invisibile delle parole” - Donne di Carta di Ferrara
• 16.30 – 17.00 Una proposta di legge per l'educazione civica nelle scuole - ANCI
• 17.00 - 18.00 Parole di odio, riflessioni di Occhioaimedia e Ferrara Off
• 18.00 – 19.00 “Mentre eri via” di V.Slaven – presenta il libro Susanna Garuti CGIL-Ferrara
• 19.00 – 20.00 Musica e poesie – Allievi scuola di italiano L2
• 20.00 – 20.30 Musica dei Combo Camelot
• 20.30 – 21.00 Film: “Occhio all’odio” - Ass. Cittadini del Mondo e Occhioaimedia
• 21.00 – 22.00 “Me sem tu, io sono te - storie di un popolo dimenticato" con Dijana Pavlovic, Sead Dobreva, e Marcello Brondi;
accompagnamento musicale del gruppo Akordyan – Amnesty International (presso la Sala Estense)
• 22.00 – 23.00 “Destra Po Ensamble”, musica tratta dallo spettacolo “Ferrara Città aperta”,
con Guido Foddis, Riccardo "Stuly" Manzoli, Adriano, Brunelli, Leo Carboni, Stefano Mattei - Ass. ACLI Ferrara
• 23.00 – 24.00 Musica dal mondo - Web Radio Giardino

SABATO 22 SETTEMBRE
• 9.30 – 11.00 Incontro con le classi delle scuole superiori di Ferrara – Movimento Nonviolento “Partecipazione alla Marcia Perugia-Assisi”
e Ass. Papa Giovanni,XXIII: “Proposta di istituzione del Ministero della Pace”, avv. Laila Simoncelli,
consulente per la delegazione a Ginevra presso le Nazioni Unite di APG23
• 11.00 – 11.30 Razzismo e media – presentazione di Occhioaimedia
• 11.30 – 12.00 Intervento dell'Arcivescovo di Ferrara-Comacchio Mons. Gian Carlo Perego - Ufficio Pastorale sociale e del lavoro
• 12.00 – 13.00 "Diritto allo studio e migranti: esperienze e testimonianze dell'Università di Ferrara"
• 13.00 – 15.00 Pausa
• 15.00 – 16.00 Spettacolo “Il mio vicino” - Teatro Nucleo (presso Sala Estense)
• 17.00 – 18.00 Italia-Niger, andata e ritorno; politiche migratorie e sfruttamento lavorativo: due facce della stessa medaglia?
CGIL E.R - Fiorella Prodi e Avv. Andrea Ronchi
• 18.30 – 19.00 "Azione teatrale" - Associazione Viale K
“Danze tradizionali” - Comunità Pakistana, Sanowar Shamsa Amna
• 19.00 – 19.30 Sfilata di abiti africani - Ass. Nigeriana e Ass. Mons. Filippo Franceschi
• 19.30 – 20.00 Balliamo insieme le danze del mondo - Ass. Danzainsieme
• 20.00 – 20.30 "Suoni e danze dell'est e dintorni"; musiche e danze russe, ucraine, moldave, marocchine e iraniane -
Ass. Nadiya
• 20.30 – 21.00 Film: “Occhio all’odio” - Ass. Cittadini del Mondo e Occhioaimedia
• 21.00 - Spettacolo "Empatia" Attori: Straliani Theatre
Regia: Massimiliano Piva di Teatro Cosquillas (presso Sala Estense)
• 22.00 – 24.00 Dj Set "Suoni senza confini" - Arcigay Ferrara
............................................. 

GAZEBO 1
Ass. Cittadini del Mondo / Occhioaimedia

Venerdì
• 15.30 -16.30 Rassegna stampa
• 16.30 -17.30 In fuga dalle guerre: testimonianze
• 17.30-19.00 Cultura Rom: la guerra contro la diversità
Una storia di discriminazioni e persecuzioni
• 21.00-23.00 Filmati di Occhioaimedia sul nostro schermo (loop)

Sabato
• 10-11 Rassegna stampa
• 11-12 La guerra contro i poveri: disoccupazione, caporalato, flat tax. (in collaborazione con CGIL)
• 12-13 In fuga dalle guerre: Testimonianze
• 13-15 Pausa
• 15-16 Palestina: muri e filo spinato: racconti, letture e testimonianze
• 16-17 La guerra sul corpo delle donne: discriminazione, tratta, schiavitù, femminicidio (in collaborazione con Centro Donna Giustizia)
• 17-18 Riforma della cittadinanza: un milione di bambini e ragazzi senza diritti (in collaborazione con Italiani senza cittadinanza)
• 18-19 Conflitti e ambiente: colloquio con Ibrahim Kane Annour tuareg del Niger che, a causa di conflitti e miniere di uranio, 
ha dovuto lasciare il suo Paese
• 21-23 Filmati di Occhioaimedia sul nostro schermo (loop)

GAZEBO 2 
Fondazione Migrantes / Comunità Emmaus / Unità Pastorale Borgovado/ Caritas / Associazione Papa Giovanni XXIII

Sabato
• 16.00-16.30 Fondazione Migrantes - Welcome to Europe (Roberto Alberti)
• 16.30-17.00 Comunità Emmaus - Terra: casa dell'umanità (Gianni Belletti)
• 17.00-18.00 Unità Pastorale Borgovado - Condividere il viaggio! Testimonianze di relazioni senza confini
- Il doposcuola "Il Melograno" (Isa Bondanelli e Lucia Albanese Poppi)
- Piccola scuola di sartoria (Agathe)
• 18.00-18.30 Caritas - Esperienze nella città di Ferrara
• 18.30-19.00 Associazione Papa Giovanni XXIII - Tratta e Unità di Strada a Ferrara (Anna De Rose)

GAZEBO 3
Arcigay Ferrara / Arcilesbica / Spazio Studio H18 / Centro Donna Giustizia / UDI
- Lettura Fiabe dal Mondo e Giochi Educativi
- Aperitivo e Conversazioni in Lingua
- Mostra a cura di Arcigay FE
“NOIdentity” - Fotografie di Luciana Passaro

GAZEBO 4
Emergency / Tutori nel tempo
Iniziative e Progetti

GAZEBO 5
Banchetti e materiali informativo
Comitato Acqua Pubblica / Comitato Lip Scuola / Ferraraincomune / Ass. Pax Christi / Banca Etica / Movimento Nonviolento
• 15.00 - 18.00 Venerdì e Sabato
Distribuzione materiale informativo e incontro sui temi dei beni comuni e dei servizi pubblici, 
per la gestione pubblica dell'acqua e del servizio rifiuti, per la scuola della Costituzione

Raccolta firme:
Welcoming Europe
ANCI: proposta di legge di iniziativa popolare per l'educazione civica nelle scuole
Pax Christi: materiale divulgativo e raccolta adesioni per la Marcia Perugia-Assisi

GAZEBO 6
Spazio laboratori
Comunità pakistana: l'arte dell'Hennè
Ass. Cittadini del Mondo: moda e cultura africana

GAZEBO 7
Coop Camelot
Venerdì > Biblioteca Vivente

GAZEBO 8
Agire Sociale / Orto Condiviso / Cisv / Unicef
• Unicef i diritti dell'infanzia: titolo "Nonno raccontami un diritto"
• Cisv: Venerdì pomeriggio, ore 16-17:30: “Diversity: Questione di punti di vista”
Sabato 
• 16 :00 - 17:30 “Lifeboat: Una nave per la vita”
(Attività per gruppi di min. 10 max. 25 partecipanti di età 11+)
• Agire Sociale: progetto "Scambio Linguistico" presentato dalle referenti Gaia Lembo e Alida Nepa

7 set 2018

Femminismo per tutt*: il transfemminismo


Dopo la pausa estiva riprendiamo il ciclo di incontri della rassegna "Chi ha paura del femminismo?" organizzata da Arcilesbica Ferrara e UDI Ferrara.

Vi invitiamo al successivo momento di riflessione "Femminismo per tutt*: uomini donne e transgender" sul tema del transfemminismo e le sollecitazioni che ci pone programmato per venerdì 14 settembre 2018 ore 18:30 presso la sede dell' UDI Ferrara - via Terranuova 12/b.

"Se si possono considerare gli anni sessanta come il momento in cui sono emersi
i movimenti femministi e omosessuali, si può dire che il nuovo millennio si caratterizza
per la visibilità crescente delle lotte trans e intersessuali.
Si delinea così la possibilità di configurare una seconda rivoluzione sessuale
transfemminista, che non assume la forma di politiche identitarie ma si costruisce
attraverso alleanze stabilite tra varie minoranze politiche di fronte alla norma"
(Paul B. Preciado)

Dialogheremo con Sandra Rossetti, docente di filosofia e storia dell'identità femminile - Università di Ferrara

Ingresso libero aperto a chiunque, piccolo buffet a seguire.
Prevista diretta facebook sulla nostra pagina.
Partecipate e diffondete!

4 giu 2018

"Feminism for dummies"


Nel 2017 "Feminism" è stato indicato dal prestigioso vocabolario americano on line Marriem Webster come termine dell'anno. Ovvero come il termine che ha suscitato più interesse, per svariati motivi: sia per la risonanza di alcuni avvenimenti quali l'imponente Women's March americana, sia per curiosità rispetto al suo significato, alla storia delle sue elaborazioni, sia per poter dire di non riconoscersi in esso. Ad ogni modo è indubbio che le lotte femministe sono tornate a essere centrali nei discorsi quotidiani e nella narrazione dei media. Basta pensare all'ondata globale sintetizzata e simboleggiata dal #metoo, dal caso Weistein e dall'effetto a cascata su moltissimi altri ambiti, ultimo in ordine di tempo le ONG. Ovunque l'attenzione alle donne, ai loro diritti, alla loro rappresentazione e autorappresentazione, è salita dopo il calo dei movimenti degli anni 70. Si ritorna a parlare di femminismo, di come sia oggi, di come sia sia evoluto, o involuto, di cosa rivendica, di come lo rivendica e chi lo rivendica. Quali sono i suoi presupposti oggi e da dove vengono. La riflessione femminista ha prodotto visioni del mondo che rispondono sempre di più a molti dei sentimenti comuni e trasversali a più persone, indipendentemente dal loro genere di appartenenza, provenienza geografica, dall'età anagrafica.

Arcilesbica Ferrara e Udi Ferrara sono promotrici di un ciclo di incontri finalizzato alla diffusione e divulgazione di alcune delle tematiche più interessanti, sia per attualità che per impostazione concettuale del Femminismo.

Venerdì 15 giugno 2018 ore 18:30 presso Ripagrande12 – Sede associazioni LGBT+ partiremo dall'ABC. Come è nata la riflessione femminista. Il concetto di "Soggetto" quando posto da ciò che è altro rispetto all'Universale (cioè l'uomo), come si definisce, le conseguenti difficoltà, le differenti risposte date da diverse angolazioni e la nascita di differenti femminismi: dal femminismo dell'uguaglianza e il problema dell'omologazione, al femminismo della differenza (con le sue specificità interne), fino all'ecofemminismo e al transfemminismo.

Relatrice: Eleonora Missana, dottoressa di ricerca in Filosofia, insegnante, autrice di "Donne si diventa" ed. Feltrinelli

Ingresso libero aperto a chiunque, piccolo buffet a seguire!

20 mag 2018

Incontro su "La disciplina delle Unioni Civili e delle convivenze"

All'interno del mese di maggio dedicato alla lotta contro la omo-lesbo-bi-transfobia, 
oltre alla consueta celebrazione della Giornata Internazionale che ne è simbolo, 
sono stati promossi dalle associazioni lgbt ferraresi e dai loro partner altri appuntamenti.

Il 25 maggio in via Ripagrande 12 ore 18:00 si terrà la tavola rotonda su
“La disciplina delle Unioni Civili e delle convivenze secondo la legge 76/2016”.

A due anni dalla promulgazione della legge 76/2016 è doveroso sottolineare 
questo traguardo che, seppur parziale, rimane una tappa fondamentale per la storia 
giuridica e sociale del nostro paese.
Indubbie sono le ricadute positive sulle nostre esistenze dopo il tanto agognato riconoscimento 
delle nostre relazioni da parte dello Stato.
Faremo il punto della situazione con gli interventi di Alessandro Nascosi - 
Professore Associato di Diritto Processuale Civile dell'Università di Ferrara e 
Stefania Guglielmi - Avvocata Foro di Ferrara, esperta in Diritto di Famiglia.
Introduce Cristina Zanella di Arcilesbica Ferrara.

Il primo affronterà aspetti sostanziali e procedurali contenuti nella legge in modo 
da fornire un quadro di diritti e doveri a chi voglia accedere all'istituto dell'Unione Civile: 
come si costituisce, cosa comporta e cosa accade in caso di scioglimento.
Affronteremo poi assieme alla seconda relatrice gli obiettivi raggiunti e le questioni rimaste irrisolte. 
Un approccio giuridico e al contempo uno sguardo politico rispetto 
alla discussione che continua ad accompagnare il contenuto della legge.

18 mag 2018

Incontro sulla Legge 194: quarant'anni per difenderla


Nella ricorrenza dei 40 anni dalla legge 194, l’UDI di Ferrara, ArciLesbica, 
Centro Donna Giustizia e Donne CGIL, 
hanno accolto la decisione di una mobilitazione sul territorio sulle seguenti parole d’ordine:

“Legge 194, quarant’anni per difenderla. 
L’autodeterminazione passa da qui, oggi come ieri”
con una iniziativa che si terrà martedì 22 maggio presso la 
Sala Arengo del Municipio di Ferrara alle ore 16:30

La 194 NON SI TOCCA perché è da respingere ogni tentativo di limitare 
l’autodeterminazione della donna,
di confondere la prevenzione dell’aborto con la dissuasione della donna che chiede l’interruzione,
di inserire nelle varie linee guida regionali tutta una serie di 
pratiche volte a colpevolizzare la donna.

PIENA APPLICAZIONE perché va controllata l’obiezione di coscienza che non la permette;
perché la legge non prevede obiezioni di struttura e invece tante strutture sono inadempienti; 
perché in linea con l’obbligo della migliore prestazione possibile, si somministri la RU486 fino alla 
nona settimana e nelle strutture consultoriali,
però tolte dal degrado e dall’abbandono e dal depauperamento in cui sono lasciate ora;
perché contraccezione gratuita e cultura alla responsabilità e seri sostegni alla maternità siano la 
vera prevenzione dell’aborto prevista dalla legge.

NOI DICIAMO fuori da consultori e strutture convenzionate organizzazioni e gruppi prolife.