3 giu 2008

Giugno, è tempo di partir…

Carissime vicine e lontane,

giugno non è solo il mese in cui finiscono le scuole e in cui compie gli anni Michela P.,
è soprattutto il mese del Pride: mentre sbocciano i fiori si preparano gli striscioni.
Solitamente in questo periodo il nostro impegno è focalizzato sul contrattare il costo del pullman ma siccome quest’anno il Pride sarà a Bologna avevamo un sacco di tempo libero…
Ecco perché, a discapito dei soliti sospetti sul grattamento generale che attanaglia il Direttivo, in questo ultimo tempo il suddetto si è dato un sacco da fare e potete constatarlo, con le lacrime agli occhi, segnando sulla vostra agenda la lunga lista di appuntamenti che abbiamo preparato per voi. Il calendario non è ancora completo, mancano infatti gli eventi ludici che sono a tutt’oggi in fase di definizione, ma credo che non ci sia da lamentarsi e alla prima che sento dire che a Ferrara non si fa niente, avrò cura di prestare tutte le mie nevrotiche attenzioni per dibattere sull’argomento.
E' ovvio che siete caldamente invitate a prender parte a tutte le iniziative e spero che ci si possa incontrare in queste giornate pre-estive. Per il 28 giugno, giorno del Pride, il discorso si fa ovviamente più complesso: non è solo l’occasione in cui Ferrara dà il meglio di sé in quanto ad estasi e delirio partecipativo ma è quell’immancabile appuntamento di rivendicazione e di lotta che purtroppo ancora in Italia risulta indispensabile. Nell’era di Berlusconi con una sinistra in seduta psicanalitica e una Lega in ottima forma, la battaglia si fa dura:
non perdiamo nessuna occasione per convincere tutti delle nostre ragioni e per raccontare loro la bellezza dei nostri amori!
Partiamo qui a Ferrara e poi arriveremo a Bologna.
Un abbraccio di cuore


Cristina Zanella
Presidente ArciLesbica Ferrara

6 commenti:

  1. Ferrara finalmente si mobilita!
    E Pres. per evitare future lamentele mobilitiamoci un paio di volte l'anno..che so seguiamo qualche ciclo naturale,mobilitiamoci una volta per stagione....eheheh
    Volevo ricordare che Giugno è anche il mese del mio compleanno :)
    Molto gradita la lettura della lettera a questa fantomatica dottoressa.....Rabbrividiamo!

    RispondiElimina
  2. oh, zanella, sei sempre più isterica! a stasera, va'...

    RispondiElimina
  3. Vorrei fare un commentino su quel "Ferrara finalmente si mobilita"
    Ferrara è ormai mobilitata da diversi anni, non voglio sembrare ultra suscettibile, forse è solo una frase scritta con leggerezza ma ha il sapore di mancato riconoscimento verso tutte le persone che si sono fatte il mazzo organizzare eventi di ogni genere in passato. A chi insomma ha sempre lavorato duro in nome della causa e non per riscontro personale. Non vorrei essere fraintesa il programma di giugno è fantastico ma se siamo arrivate fin qui è anche per il lavoro fatto da tutte negli anni passati.

    RispondiElimina
  4. il commento di prima era mio.
    Patti

    RispondiElimina
  5. L'omino (o donnina??) di south park sei tu, il capello è inconfondibile.
    Ahh non immaginavo ti fossi munita di un frustino da sadica... Trovo la cosa decisamente interessante.
    Su "Ferrara finalmente si mobilita" preferisco stendere un velo pietoso. Sei sempre la solita nullafacente e lo sai.
    Ti amo

    RispondiElimina
  6. La mano che ha causato questo malinteso si scusa.
    Voleva essere l'incipit ironico di un commento altrettanto spiritoso.
    Ho scritto di getto senza nemmeno pensare che parlo da membro dello stesso direttivo che non mi sono accorta di star mettendo in cattiva luce con quella frase superficiale. Quel direttivo senza il quale io ora non sarei impengata in una causa tanto importante e senza il quale io non avrei potuto conoscere la realtà lesbica e omosessuale di Ferrara,che mi ha accolto e fatto integrare.
    Lungi da me mettere in discussione il lavoro del nostro direttivo, presente,passato e futuro.
    Spero con l'errata corrige di essermi spiegata meglio.

    RispondiElimina